#
Il Cane Da Montagna Dei Pirenei

Il Cane Da Montagna Dei Pirenei

ORIGINE:

Francia

PreamboloGo Per fare la guardia al gregge, alla fattoria o al castello il Montagna dei Pirenei aveva bisogno un tempo di ardimento, di potenza, di ostinazione, d’agilità, die sangue freddo: queste sono quelle qualità che bisogna ancora ricercare e mantenere ai giorni nostri.
Il Montagne deve essere ardito, né timido, né pauroso, né cattivo. Deve essere potente, ma non pesante, perché deve essere nel medesimo tempo adile e forte. E la combinati- one della forza e dell’agilità che conferisce a questo cane la sua andatura e la sua nobilità: piu signore che servitore, il suo sguardo è pieno di dolcezza.

Il Montagna dei Pirenei non è né un mastino né un levriero, è un lupo- molossoide. Infine, se lo standard descrive tutte le parti del cane, non bisogna perdere di vista che è l’armonia di ogni sua parte che fa il bel cane.

Aspetto generale

Quella di un cane di grande taglia, imponente e fortemente costruito, ma non privo di una certa eleganza.

Difetti: aspetto generale che dà impressione di pesantezza, senza distinzione o indicante una rassomiglianza con il Cane San Bernardo, il Terranova o il Leonberger.
Cani grassi, mosci, linfatici o al contrario d’apparenza pericolosa.

Taglia

Maschi : da 70 a 80 cm
Femmini: da 65 a 72 cm
Una tolleranza di 2 cm al di sopra è ammessa per i soggetti perfettamente tipic

Peso

Maschi : circa 60 kg
Femmini : circa 45 kg

Testa

Non molto grande in relazione alla taglia. Le facce laterali della testa sono abbastanza piatte; il cranio è leggermente bombato; essendo la cresta occipitale apparente, il cranio, nella sua parte posteriore è di forma ogivale.
La largezza del cranio nella sua parte maggiore è pressoché uguale alla sua lunghezza. Esso si raccoeda in dolce pendenza a un muso lardo, di buona lunghezza che si restringere verso la sua estremità. Le labbra poco pendenti ricoprono giustamente la mascella inferiore; esso sono nere o fortemente macchiate di nero come il palato. Il tartufo è interamente nero.

Difetti: testa troppo pesante, cranio troppo sviluppato; salto naso-frontale marcato; pigmentazione delle mucose insufficiente; labbra troppo discese; testa di forma rettangolare.
Eliminatore: ogni tartufo di un colore diverso dal nero assoluto.

Occhi

Gli occhi piuttosto piccoli, d’espressione intelligente e contemplativa, sono racchiusi da palpebre serrate, bordate di nero e leggeramente oblique.
Lo sguardo è dolce e sognante.

Difetti: occhi rotondi, troppo chiari o prominenti; palpebre cadanti; espressione cattiva o truce. Mancanza di pigmentazione attorno all’occhio.

Eliminatori: ladre alle palpebre.

Orecchi

Poste all’altezza dell’occhio; abbasranza picole, di forma triangolare.
Difetti: gracile, un po’ lungo, giogaia troppo pronunciata.

Denti

La dentura deve essere completa, i denti sani e bianchi. Gli incisivi della mascella superiore ricoprono quelli della mascella inferiore senza mai perdere il contatto. La dentura a tenaglia è ammessa.
Eliminatori: prognatismo inferiore o superiore.

Spalle

Mediamente oblique. Garrese largo e muscolato.

Corpo

Il petto non è troppo disceso, ma largo e profundo. Le costole leggermente arrotondate. Il dorso di buona lunghezza, largo e sostenuto. La groppa leggermente obliqua con anche abbastanza salienti. Il fianco poco disceso.

Difetti: linea del dorso insellata o arcuata cadente verso il davanti. Vente levrettato.

Arti

Gli arti anteriore sono diritti, robusti e ben frangiati. Le frange esistono anche agli arti posteriori, più lunghe e più fornite.
Le cosce sono grosse ma poco discese. I garetti larghi, secchi, medimente angolati.
Gli arti posteriore portano ciascuno degli speroni doppi e ben costituiti.

Difetti: garetto diritto. Appiombo mancino o cagnolo.

Eliminatiori: assenza di speroni; speroni semplici o speroni doppi atrofizzati ai posteriori.

Piedi

Poco allungati, compatti, con la dita un po’ arquate.

Difetti: piedi troppo linghi e piatti.

Coda

Abbastanza lunga, folta e formante pennacchio; portata bassa in riposo con l’estremità che forma un uncino; si alza sul dorso girandosi fortemente (facendo la ruota “arroundera” secondo l’espressione dei montanari perenaici) quando il cane è in attenzione.

Difetti: coda poco fornita di pelo o mal portata; coda troppo corta o troppo lunga; senza pennacchio; che non fa la ruota in azione o che la da continuamente, anche in riposo.

Pelo

Ben fornito, piatto; abbastanza lungo e flessibile, più lungo alla coda e attorno al collo dove può essere leggermente ondulato. Il pelo dei calzoni, più fine e più lanosa, è mlto fornito.

Difetti: pelo corto e ricciuto. Assenza di sottopelo.

Mantello

Bianco o bianco a macchie grigie (o pelo di tasso) o giallo pallido o grigio lupo o arancio (Arrouye) sulla testa, alle orecchie e all’attaccatura della coda.Le macchie di pelo di tasso sono le più apprezzate. Alcuni cani portano qulche macchia sul corpo.

Difetti: altri colori oltre a quelli sopra indicati, che denoterebbero degli avvenuti incroci.

Elimlnatori: Macchie di pelo nero fino alle radice.

Andatura

Malgrado la sua taglia, il Cane dei Pirenei ha un’andatura molto sciolta, mai improntata a pesantezza, ma, al contrario, molto elegante; le sue angolature gli permettono andature sostenute.

Difetti eliminatori per i maschi monorchidismo e criptorchidismo, cioè assenza di un testicolo o di tutti e due.


SHARES
205
LIKES
205
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #
  • #